SoftAir > Asg & custom

Sistemi di puntamento

(1/5) > >>

Bulldog:
Buondì a tutti,
sulla mia ASG monto al momento le tacche di mira originali, sono tarate bene e non mi lamento per nulla del loro funzionamento, fanno bene il loro lavoro. Tuttavia mi sono accorto che il tempo di puntamento non è proprio dei migliori, ci metto un po' ad essere in posizione.
Leggevo che i Red Dot servono per essere più rapidi nell'acquisizione del bersaglio.
Le domande sono:
1. Incrementano ragionevolmente la velocità d'acquisizione
2. Quali sono meglio? Gli holo o gli aimpoint?
3. Sono consigliabili le repliche (per non spendere stipendi interi)?

Se ho scritto insensatezze scusate :)

Gigio:
Nel gruppo c'era uno parecchio esperto...  mi sembra si chiamasse Optical! 😂 😂 😂

Bulldog:
Infatti speravo fosse lui a rispondere ... però accetto tutti iconsigli e pareri :)

Tritolo:
Ciao. Premessa personale: io uso le tacche, pesano poco e vanno sempre.
Comunque, I Red dot hanno un indubbio vantaggio, cioe quello di poter mirare con entrambe gli occhi aperti, e questo aumenta notevolmente la velocità di acquisizione del bersaglio.
La tipologia: a meno di prendere roba davvero bella, quindi adatta ad armi vere, prediligi gli aim point agli olografici. Questi ultimi soffrono dell'effetto scia, e controluce si vedono poco.
Ah, un vantaggio degli aim point é l'utilizzo in notturna, ma questa te la spiego praticamente quando ci vediamo.
Se vuoi fare una prova, te  ne presto io uno

Tritolo:
Naturalmente repliche. Per quello dico aim point è non olografici. Montare un red dot per armi vere su repliche da soft air non solo é inutile, ma controproducente: le regolazioni sono adatte alla balistica dei proiettili, non ai pallini e le loro traiettorie

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

Vai alla versione completa